Dormire nel deserto in Marocco: una notte nel campo tendato berbero
ROB & MARTA
Cagliari

Lei foodblogger, lui TechBlogger. Due cuori zaino in spalla. Viaggiatori in classe economica, curiosi, amanti del buon cibo e dei nuovi sapori. Sognatori squattrinati alla ricerca di una meta. Scopriamo il mondo un po' alla volta, sognando di girarlo per intero. Per noi viaggiare è AVVENTURA, CRESCITA e CONDIVISIONE.

Facebook Likes
Social
Instagram
  • Good bye SUMMER, 
welcome AUTUMN.

Per i sognatori come me è sempre difficile capire qual'é la giusta cosa da fare e il posto in cui stare.

Davanti ci sono sempre migliaia di possibilità e tutto il mondo da esplorare che quasi rivedere uno stesso luogo diventa uno spreco di tempo o un peccato capitale.

Fermandomi un attimo, però, penso alla fortuna di vivere un'intera estate nella mia terra, assieme a lui, con la possibilità di spostarci su 4 ruote e provare a scoprirla davvero. Tante sono state le estati in cui il mare era solo un miraggio, tantissimi sono i luoghi che ancora non abbiamo visto della nostra isola, per mancanza di soldi, di tempo, di mezzo, quindi perché non godere a pieno di questo momento.

Andare alla scoperta di nuove calette e riscoprire luoghi che ti hanno già fatto battere il cuore, mangiare un gelato fresco sotto un ombrello fatto di paglia, sentire il rumore del mare ed immergersi in acque cristalline.

Insomma, quando vivi in un posto così bello, stare a casa per un po' in fondo non è poi così male no? Voi come la pensate, cercate dellenuove mete vicino casa o appena potete salite su un aereo?

#igersardegna #igerscagliari  #sardegna #sardinia #villasimius #travelcouplesitalia #travelustcouples #couplesthatwander #couplesthattravel #girlslovetravel #girlsvsglobe #darlingescapes #outdoorwomen #prettycity #femmetravel #girlsthatwander #travelingchicas #travelgirldiary #thetravelwomen #shetravels #girlsjustwannatravel  #girlsborntotravel #ladiesgoneglobal #femaletravel #sheexplores #explorerbabes #nomadgirls #girlsabroad #girlaroundtheworld
  • 🌟Riad da sogno e dove trovarli

Una delle sorprese più belle del nostro viaggio in Marocco sono stati proprio i Riad e i Dar che ci hanno ospitato. Entrare in una di queste strutture tipiche è come vivere una favola. Niente è lasciato al caso, dalle colonne decorate alle piante che cadono dai balconi. La piscina centrale rende l'atmosfera ancora più magica e verrebbe voglia di prolungare il soggiorno di almeno una settimana. Qui eravamo a Marrakech, in un magico scrigno silenzioso lontano dal chiasso della Medina. 
Voi avete mai dormito in una location davvero da sogno? Dove eravate?

#travelcouples #travelcouplesitalia #wandelust #travelustcouples #morocco #riadlovers #igersmarrakech #marrakech #ilovemarrakech #viaggiare #ilovetravel #lonelyplanet #stayandwander #passportexpress #openmyworld #exploremore #wonderful_places #dametraveler #girlsthatwander #prettycity #couplesthattravel #couplesthatwander
  • "Il mondo è fatto a scale, c'è chi scende e c'è chi sale", ognuno è troppo preso dalla propria vita per capire cosa sta succedendo al proprio vicino, troppo preso dai messaggi sul cellulare per fare un sorriso a chi ti passa a fianco, troppo impegnati a costruirea vita perfetta per guardarci un po' intorno e capire chi vive con poco. 
E se un giorno le salissimo tutti assieme quelle scale, tenendoci per mano e cooperando per affrontare insieme quel che non và senza colori, bandiere e partiti?

La nostra terra sta bruciando, il nostro mare è completamente inquinato dalla plastica, i ghiacciai si stanno sciogliendo e si stima che tra qualche centinaio d'anni non ci sarà abbastanza acqua per tutti.

È possibile che iniziamo a pensare che qualcosa è affar nostro solo quando il fuoco arriva fin dentro il nostro orticello?! È mai possibile che si pensi così tanto ad apparenza e cose inutili senza pensare che questa terra che ci ospita sta soffrendo sotto i nostri piedi?
Non mangiamo soldi,
Non respiriamo plastica,
Non beviamo petrolio.

Acqua e ossigeno solo il lusso più alto che si possa avere ed è gratis ancora per poco.

RIDUCI gli sprechi
RICICLA i rifiuti
RIUSA per dare nuova vita e trasformare un rifiuto in risorsa

In fondo per campiare le cose basta "Pensare globale e agire locale", prima che sia troppo tardi.

#reducerecyclereuse #thinkglobalactlocal #savetheplanet #greenlife #bluxelles #bruges #visitflandres #viaggiare #planetdiscovery #plasticfree #savetheworld #bloggeritalia #travelbloggeritaliane #travelustcouples #travelcouplelife #travelcouplesitalia #igersbrussels #igersbelgium #igersbelgique #brussels #brugge #couplesthattravel #couplesthatwander #couplesgoals
  • Ogni tanto è fantastico fermarsi a respirare e osservare. Osservare questa immensa distesa d'acqua cristallina e respirare quel senso di libertà e pace, misto all'odore della salsedine.
Ricordarsi che ogni istante merita d'essere vissuto e goduto appieno, mentre troppo spesso andiamo di corsa, ossessionati dalla fretta e dall'orologio, dallo stress della quotidianità. 
È questo l'insegnamento che vogliamo portarci dietro da questi giorni di mare: mettete voi e i vostri sentimenti sempre al primo posto, non lasciate che il tempo vi domini, che il destino vi incateni a sé, siate sempre consapevoli del fatto che ogni momento che state vivendo è unico e irripetibile e va vissuto al 100%.
#yallersardegna #yallersitalia  #beautifuldestinations #bestvacations #doyoutravel #exploremore #exploringtheglobe #goplayoutside #ilovetravel #instapassport #instatravel #lonelyplanet #openmyworld #passionpassport #passportable #passportexpress #planetdiscovery #roamtheplanet #stayandwander #tasteintravel #travel #travelawesome #traveldeeper #travelgram #travelnow #travelon #travelstoke #igersardegna #travelustcouples
  • 🎉🎉Happy Birthday Rob🎉🎉 Ti auguro 1000 altre avventure come quelle vissute in Marocco, con la menta sul naso nelle concerie di Fez, con i piedi nudi sulla sabbia del deserto e con gli occhi tra i colori come nella medina di Marrakech. 
1000 giorni nel mare blu della nostra Sardegna tra pesci e sabbia bianca. 10.000 feste con le amici di sempre e aperitivi con persone nuove incontrate tra un viaggio in bus e un altro.

Ti auguro viaggi scomodi e salite da fare per raggiungere vette mozzafiato da cui ammirare panorami pazzeschi assieme.

E voi, avete fatto gli auguri al nostro Rob preferito? 🎉🎊 #happymoments #happybirthday #fez #MOROCCO #concerie #travelblogger #travelcouple #travelcouplesitalia #letsparty #party #fezmedina #igersmorocco #marocco #yallersitalia #fes
  • "Come fate?" ci chiedono spesso. "Mamma mia, ma davvero così tanti anni, oddio!😮" La verità è che sembra ieri ma di avventure assieme ne abbiamo vissute parecchie. Sembra ieri da quando timidamente pensavamo "Mah, forse forse mi piace". Pare incredibile che da un bacio dato all'improvviso possa davvero nascere tutto, ma la verità è che ogni giorno si comincia da capo. Ogni giorno siamo quel ragazzetto e quella ragazzetta che pensano "oddio, ma mi piace (ancora) davvero?", per poi darsi un altro bacio e affrontare sempre nuovi problemi, nuove sfide, nuove giornate bellissime e condividere davvero tutto.

Come facciamo? Non lo so. A volte é più facile e naturale altre meno. Però funziona, funziona bene nonostante i nostri caratteri particolari, gli umori ballerini, l'euforia e le risate a crepapelle alternati ai periodi di down. 
Però, nonostante tutto, scegliamo di farlo assieme questo cammino e non ci tiriamo indietro ed è forse questo il nostro segreto. La CONDIVISIONE, perché "la felicità è vera solo se condivisa", non lo credete anche voi?

P.s. Questo era l'igresso del nostro Riad a Chefchaouen, è meraviglioso non è vero?♥️😍😍😍 #sharethelove #happiness #feliceadesso  #travelcouplesitalia  #Chefchaouen #love #anniversary #travelblogger #travelcouples #travelbloggeritaliane #morocco #marocco #riadlovers #ilovemorocco #igersmarocco #marrakech #igersmarrakech #travelustcouples #couplesthatwander #couplesgoals #coupleswanderlust #couplesthattravel #couples #couplesvsglobe #couplesaroundtheworld #coupleswhotravel #riad #riadmarrakech #lovechefchaouen #chefchaouenthebluepearl
dormire nel deserto campo tendato
AFRICA MAROCCO

Dormire nel deserto in Marocco: una notte nel campo tendato Sanmao Desert

on
9 agosto 2019

Uno di quei momenti che sogni da bambino, quando scopri l’esistenza del deserto, delle oasi e dei cammelli. Sogni di passeggiare sulla sabbia a dorso di un cammello e dormire nel deserto sotto un tappeto fitto di stelle. Quando poi ho scoperto che tutto questo si poteva trasformare in realtà nel bel mezzo del Marocco ho subito sfiorato con mano quel pensiero che sembrava da sempre così irraggiungibile, così strano e folle da essere riservato solo ai viaggiatori più esperti che percorrevano infinite distanze solo con le proprie gambe. E invece un giorno tutto questo è diventato realtà e tutto ora nella mia testa risuona come una bella favola: una notte nel campo tendato Sanmao Desert in compagnia dei berberi.

DORMIRE NEL DESERTO

 DORMIRE NEL DESERTO: L’ARRIVO AL CAMPO TENDATO BERBERO

Come le cose più belle che sono successe nella mia vita, tutto è iniziato al tramonto, quando il colori aranciati del cielo iniziavano quasi a confondersi con quello delle dune rossastre del Sahara che si estendevano a vista d’occhio. Una cammellata lunga ed emozionante ci conduce pian piano al luogo speciale dove avremmo passato la notte.

I capelli avvolti dentro un turbante legato stretto da un ragazzo dalla tunica blu, la leggera brezza calda che mi sfiora il viso, la pelle umida e il respiro che si fa sempre più affannato. La traversata del deserto è intensa e ricca di pensieri e riflessioni. Le mie mani strette con forza dalla maniglia di ferro posta davanti la sella sono talmente sudate da scivolare: la paura è tanta per una che soffre di vertigini ma pian piano ci faccio l’abitudine e mi godo il paesaggio. Una sabbia pettinata perfettamente in cima a quelle dune dalla cresca perfetta, una sabbia dal rosso intenso mai vista prima d’ora (e sì che di sabbia ne ho visto in vita mia abitando in un’isola) e il nulla infinito alla fine di ogni cosa. L’adrenalina lascia spazio all’emozione in un momento da incorniciare per sempre nella bacheca dei ricordi: siamo solo io, la sabbia e il nulla più assoluto. Se tutto quel che ho fatto finora mi ha portato qui a vivere questo momento allora probabilmente le cose sono andate proprio come dovevano.

LEGGI ANCHE:
Cosa vedere a Marrakech: 6 luoghi da non perdere

Eccolo lì poi, come un’oasi apparire il nostro campo dalle tende bianche. Un lunghissimo tappeto rosso ci dà il benvenuto, con al lato delle bellissime lanterne decorate. Un uomo berbero, anch’esso con una lunga tunica blu e il turbante, ci accoglie con dell’ottimo the alla menta caldo e delle noccioline salate. Sembra strano ma quella bevanda ci aiuta davvero a sentire meno il caldo e a rilassarci dopo la traversata nel deserto.

dormire nel deserto campo tendato 2

DORMIRE NEL DESERTO IN MAROCCO: LE STANZE DEL CAMPO TENDATO

Avendo scelto un campo luxury effettivamente mi aspettavo delle camere molto più belle del solito, un po’ alla Sex and the city nel deserto. Appena varcata la porta ci troviamo di fronte ad una stanza davvero da sogno con nappine, pon pon colorati e un letto da far invidia ai migliori hotel cittadini. Incredibile pensare che siamo in mezzo al nulla e abbiamo una stanza con un bagno privato, un vero bagno con porta e sanitari in ceramica, un lavandino e una doccia calda tutta per noi. Davvero una situazione unica nel suo genere che ancora una volta ci fa sentire fortunati di vivere quel momento.

Ai piedi del letto degli autentici puff autoctoni in pelle colorata sostengono le nostre ciabatte marocchine, decorate con fili colorati, che appaiono come un vero e proprio dopo dopo la lunga giornata con le scarpe ai piedi.

DORMIRE NEL DESERTO

 

 

UNA NOTTE NEL CAMPO TENDATO NEL DESERTO: LA CENA

Dopo una bella doccia rilassante e qualche foto al tramonto sopra le dune del Sahara, scende finalmente la notte nel deserto e ci accingiamo a sederci a tavola. Una molto curata mise en place ci fa già capire il livello del cibo che andremo a degustare: un antipasto di verdura freschissima cruda, in abbinamento con olive al forno e riso bianco da l’inizio alla nostra cena berbera. La prima cosa che notiamo è la vera differenza con il cibo mangiato fino a quel momento: molte spezie e gusti decisi della carne lasciano spazio a delicati mix di verdure e una freschezza davvero sorprendente. L’antipasto lascia poi spazio a delle enormi tajine di terracotta, le più grandi di tutto il viaggio in Marocco, con del delizioso pollo con verdure. Per concludere il pasto, come da tradizione, un po’ di frutta di stagione davvero molto saporita. Ad ogni morso i visi dei miei compagni di viaggio sembravano quasi dire:”ma come fa questa frutta a essere così dolce e saporita?”, davvero incredibili questi berberi!

 

LEGGI ANCHE:
TOUR DEL MAROCCO - VIAGGIO DI GRUPPO 6/14 LUGLIO

UNA NOTTE NEL CAMPO TENDATO NEL DESERTO: MUSICA E DANZE BERBERE

Pensavate che la notte nel campo tendato fosse finita qui e dopo cena tutti a nanna? Assolutamente no! Come nei migliori resort, l’animazione è quella che fa la differenza. Ma stavolta nessuna canzone stonata e coreografia artefatta. Ad attenderci fuori dalla tenda, infatti, ci attendeva un enorme fuoco con tutte le seggiole intorno. Quattro ragazzi con turbante, bongo e piattini iniziano a suonare un travolgente ritmo tradizionale, una perfetta colonna sonora per una magica notte sotto le stelle del deserto. In un attimo ci ritroviamo a ballare in cerchio assieme agli altri ragazzi del campo, seguendo a ruota le mosse del ragazzo con la tunica blu: il passo del cammello, a zig zag come i serpenti e poi a saltare ginocchia in alto come Maradona.

A fine serata, stanchi dai balli, iniziamo a parlare con Reda, uno dei padroni del campo tendato, un ragazzo mio coetaneo nato e cresciuto nel deserto. Parla perfettamente italiano e sfodera subito tutte le sue battute sui dialetti e sulle differenze tra i marocchini e gli europei. Ci parla un po’ della sua vita, degli anni passati a fare l’autista e della voglia di ritornare lì, dov’era nato, per stare vicino a sua moglie e alla sua bambina.

Incredibile come le dinamiche di famiglia e le problematiche sulla crescita dei figli siano simili a una qualsiasi famiglia italiana: i cellulari sempre più presenti nelle loro vite, la difficoltà di comunicare e la voglia di essere sempre al passo con gli amici con gli oggetti appena usciti.

I berberi sono uomini liberi e nessuno potrà mai togliere questo dal loro cuore.

Dormire nel deserto in Marocco è stata una vera sorpresa. Penso che tutti i viaggiatori, una volta nella vita, debbano affrontare l’infinità delle dune sabbiose, sfidare il caldo intenso e imponente e vivere una notte di balli, racconti e cibi deliziosi nel bel mezzo del niente assieme a delle persone del luogo.

LEGGI ANCHE:
Cosa sapere prima di partire per il Marocco

Ovviamente se decidete di fare questa esperienza, vi consigliamo di alloggiare al Sanmao Desert Luxury Camp: lo troverete su Booking e potrete usufruite anche del nostro sconto di 15 euro. Se volete preparare il vostro viaggio al meglio, vi consigliamo di leggere il nostro articolo sulle cose da sapere prima di andare in Marocco.

TAGS
RELATED POSTS
9 Comments
  1. Rispondi

    Julia

    9 agosto 2019

    Avrei scelto anch’io il camp confortevole “lux” .. più che altro per non dover uscire di notte ed andare al bagno, dove posso bagno privato in camera

  2. Rispondi

    Valeria

    9 agosto 2019

    Deve essere stata un’esperienza straordinaria, autwntica e libera ma nello stesso tempo con tutte le bellezze del lusso. La tenda-stanza è eccezionale. Me lo sono segnata nella wish list!

  3. Rispondi

    Claudia e Mattia

    10 agosto 2019

    Ho amato il deserto di Dubai e sogno di fare un’esperienza come questa in Marocco. Davvero bellissimo

  4. Rispondi

    Annalisa

    10 agosto 2019

    Esperienza da mille e una notte! Vi invidio ragazzi! Piacerebbe davvero molto anche a me dormire nel deserto e sentirmi il vento caldo nei capelli.

  5. Rispondi

    Laura

    14 agosto 2019

    Che meravigliosa esperienza da fare almeno una volta nella vita. 😍

  6. Rispondi

    Sara Chandana

    22 agosto 2019

    Aprite una porta aperta con me perché amo il Marocco ma anche il deserto! E nutro una profonda stima nei confronti dei berberi, ho a che fare con loro quotidianamente.
    Vado a curiosare su booking, sono curiosa di vedere la struttura.

  7. Rispondi

    Elisa

    22 agosto 2019

    Oddio che meraviglia, davvero un sogno! Chi lo immaginava che ci potesse essere tanto lusso in mezzo al deserto, proprio una coccola da farsi una volta nella vita!

  8. Rispondi

    MARTINA BRESSAN

    9 settembre 2019

    Io ho un sogno che è quello di dormire nel deserto. La camera che avete scelto voi era davvero bella, e una delle mie domande sarebbe stata proprio riguardo il bagno. Ma avete soddisfatto le mie curiosità.
    Ammirare il tramonto nel deserto dev’essere bellissimo, ma ancora di più vedere un cielo stellato!

  9. Rispondi

    Dani

    16 settembre 2019

    Amo i deserti e mi è capitato di dormire tra le dune… che esperienza fantastica!

LEAVE A COMMENT