Cosa vedere a Zaandam e Zaanse Schans - Amsterdam e dintorni - ItaloBackpackers
zaanse schans
TRAVEL BLOG

Cosa vedere a Zaandam e Zaanse Schans – Amsterdam e dintorni

on
1 dicembre 2017

Non si può andare in Olanda senza scoprire la sua anima contadina e vedere i suoi mulini a vento! Durante il nostro week end ad Amsterdam abbiamo deciso di dedicare un giorno a Zaandam e Zaanse Schans, per godere dei ritmi lenti dei luoghi di periferia e il fascino dei canali che scorrono lenti tra il verde.

A dire il vero, la nostra scelta è stata ancora più decisa: abbiamo deciso di spostarci da Amsterdam per passare la notte nella carina e romantica cittadina di Zaandam dove tutto sembra appena uscito dalle fiabe. Ci siamo svegliati una domenica mattina dentro una casetta a punta e i mattoncini a vista. Preparati gli zaini siamo partiti per la nostra nuova avventura, svegliandoci piano in una cittadina semi-deserta e passeggiando tra le casine con giardino e fiori colorati. Zaandam è un luogo lontano dal caos della grande città e fatto di vita quotidiana lenta come lo scorrere dei suoi canali. Anche qui, come ad Amsterdam, l’acqua la fa da padrona e ammirare alba e tramonto con i suoi riflessi è davvero magico.

Cosa vedere a Zaandam in un giorno

zaanse schans

Un giorno a Zaandam riesce a mostrare a chi visita Amsterdam, una nuova atmosfera e un diverso stile di vita. Architetture urbane semplici e tipiche si accostano alla particolarità e alla modernità del centro città, fatto di hotel, negozi, residence e ristoranti che vogliono rielaborare la tipica architettura olandese e i cuoi colori accesi sul verde.

zaandam

Cosa vedere a Zaandam? Sicuramente è molto caratteristico il centro abitato, le piccole casette ad un piano e dei giardini ben curati pieni di fiori, tulipani e oggetti tipici.

Il centro di Zaandam e la stazione sono Inntel Hotel Zaandam, la cui facciata è stata creata per stupire. La sua parte frontale, infatti, prevede un vero e proprio collage architettonico di case tipiche , incastrate tra loro in un magnifico e suggestivo quadro di forme e colori. Le sfumature vanno dal verde scuro per poi passare al chiaro e al celeste, in perfetto abbinamento con il cielo e tutto l’ambiente circostante. Come è ovvio che sia, tutta la zona si sviluppa su ponti e strutture galleggianti per arginare e incorniciare i canali. Anche negozi e ristoranti, qui, sembrano usciti da un racconto ed è davvero incredibile pensare che siamo vicino ad una delle città più moderne e cosmopolite d’Europa.

Da non perdere è sicuramente una passeggiata nella cittadina per ammirare il tramonto sui canali. Dimenticate i piccoli ponticelli e le case affacciate, qui i canali hanno ampio respiro e potete vedere barche ormeggiate, cigni e uccelli che si posano ai margini per bere. Tutto è calmo e magico, come se il tempo si fosse fermato per godersi quei colori aranciati specchiarsi nell’acqua.

Cosa vedere a Zaanse Schans in un giorno

un giorno a Zaanse Schans

Ed ecco arrivati ai nostri tanto amati mulini a vento. Dopo una notte passata nel nostro airb&b a Zaandam abbiamo preso i nostri zaini, camminato in una cittadina deserta e goduto l’atmosfera della domenica mattina in centro con la sua calma e rilassatezza. Dopo un buonissimo brunch in un delizioso localino vicino alla stazione siamo partiti con il treno alla volta di Zaanse Schans. Pochi minuti di camminata e ci siamo ritrovati su un ponte lunghissimo, con una bellissima vista sui mulini che si affacciavano lievi su una immensa vastità d’acqua. Vento, sole e colori accesi: così si è mostrata a noi questo delizioso villaggio tradizionale, la nostra quota di vera vita e cultura olandese durante questo viaggio.

Appena imboccato l’ingresso alla strada principale vi ritroverete come in un mondo parallelo fatto di vita contadina e vita spesa in mezzo alla natura più rigogliosa. Ponticelli di legno privati portano a casette tipiche, tutte colorate sul verde o blu, con contrasti stupendi tra fiori e piante del giardino.

Alcune strutture sono state adibite a musei, dove è possibile ammirare oggetti antichi, lettere, documenti o riproduzioni di mulini. Continuando la passeggiata vi troverete di fronte a grandi e imponenti mulini, anche questi che seguono le cromie sul verde, rosso e blu. In molte di questi è possibile entrare per poter ammirare le attività che vengono fatte all’interno: dalla produzione di olio di vario tipi e vegetale al sapone, con la possibilità di acquistare i prodotti direttamente creati in loco. L’attività che più mi è piaciuta è sicuramente quella del cioccolato: è possibile partecipare ad un laboratorio per creare il proprio cioccolato personalizzato, a partire proprio dalle materie prime.

zaanse schans

Inoltre, vere perle all’interno del villaggio, ci sono due piccoli centri di produzione tradizionali: la latteria dove viene prodotto il gouda, il formaggio olandese per eccellenza, e la fabbrica dei sabò, gli zoccoli di legno tipici di questa zona. Nella latteria è possibile vedere come viene il latte per creare quelle tipiche forme giallo intenso di gouda e tutte le varie tipologie e aromatizzazioni. Al laboratorio è accostato uno shop in cui si ha davvero l’imbarazzo della scelta tra formaggi gouda al tartufo, al peperoncino o al miele. La struttura è tutta in legno e i commessi sono vestiti in abiti tradizionali: come non innamorarsi di questa atmosfera così caratteristica!

zaanse schans 3

un giorno zaanse schans

un giorno a zaanse schans 2

La mini fabbrica degli zoccoli, invece, è un vero e proprio museo, dove sono raccolti tutti i modelli più particolari di sabò di legno, dai più antichi ai più prestigiosi, come quelli completamente ricoperti di gemme preziose. Inoltre. al suo interno, ogni visitatore viene completamente trasportato dal lavoro di questi falegnami che, durante la giornata, mostrano passo dopo passo come costruire queste calzature tipiche a partire da un pezzo di legno.

zaanse schans

Per non perdersi proprio nulla di tutte le attività dei mulini e dei vari shop disseminati nel villaggio è stata creata una mappa virtuale con la quale vi potrete orientare. Inoltre, per chi fosse interessato a visitare tutti i mulini e visitare tutti i musei a disposizione, è disponibile una Zaanse Schans Card che vi farà risparmiare un po’ di soldi, avendo anche tutta la comodità di un biglietto unico. Tutte le informazioni, compresi apertura e chiusura, le troverete all’interno del sito ufficiale.

Come arrivare a Zaanse Schans

Da Amsterdam:

Con il treno:

treno per Uitgeest in direzione Koog-Zaandijk dalla Stazione Centrale di Amsterdam. Dovrete scendere alla fermata Zaandijk, stazione di Zaanse Schans.

Il biglietto può essere acquistato alle macchinette automatiche della stazione e costa 3,60€ in seconda classe per la singola corsa, 7,20€ andata e ritorno. Trovate tutte le informazioni sul sito ufficiale delle ferrovie.

Con il bus:

Prendete il bus 391, della Connexxion, con partenza ogni 15 minuti dalla piattaforma E della Stazione Centrale di Amsterdam. Il costo del biglietto è di 5€ per la singola corsa, 10€ a/r. L’autobus impiega circa 40 minuti fino a Zaanse Schans.

Da Zaandam:

Con il treno:

Dalla stazione centrale prendere il treno  direzione Koog-Zaandijk  e scendere alla fermata Zaandijk, stazione di Zaanse Schans. Il biglietto costa 2,30€ e può essere comprato alla macchinetta. Considerate che per ogni acquisto c’è una tassa di 0,50 € di commissione.

Come arrivare a Zaandam

Da Amsterdam:

Con il treno:

Prendere lo stesso treno per Uitgeest in direzione Koog-Zaandijk e scendete alla stazione di Zaandam. Il biglietto vi costerà 2,70 €, più i 50 cent di commissioni.

Con il bus:

Prendete il bus 394 e scendete nella fermata di Zaandam che più è vicina al vostro luogo di destinazione. Dopo un giro della città il bus fermerà alla stazione. Il biglietto può essere acquistato a bordo e costa 5 euro.

Vi abbiamo portato con noi in questo folle viaggio a Zaandam e Zaanse Schans per mostrarvi cosa vedere e come arrivare. Ora avete tutte le informazioni necessarie e non vi resta che immergervi in questa meravigliosa cittadina alla scoperta del vero spirito olandese.

TAG
RELATED POSTS
12 Comments
  1. Rispondi

    Agnieszka Stokowiecka

    6 dicembre 2017

    Wow, bellissimo posto 😍, sono stata ad Amsterdam una sola volta e mi prometto sempre di tornare, se mi capita questa cittadina di Zaandam vorrei assolutamente vedere. Mi piacciono questi paesini senza caos, tranquilli, tutto da godere :).

    • Rispondi

      Rob

      10 dicembre 2017

      Guarda, sinceramente è un posto che mi sento di consigliare a tutti. Un piccolo paradiso terrestre, dove puoi stare in pace e a contatto con la natura ma allo stesso tempo vivere un’esperienza di gruppo con tante altre persone.
      Nonostante i turisti si riesce comunque a godere al 100% della pace e della tranquillità, un vero e proprio posto adatto alla restorativeness.

  2. Rispondi

    Simona Vespoli

    5 gennaio 2018

    Io ho visitato Zaanse Schans e l’emozione di entrare in un mulino e vederle l’effettivo funzionamento è ancora viva! Mi sono persa però Zaandam, vorrà dire che dovrò tornare!

    • Rispondi

      Marta Piras

      5 gennaio 2018

      Bisogna sempre avere una scusa per tornarci, ora ce l’hai 😉 Che posti meravigliosi, anche a me hanno davvero colpito i mulini e tutte le botteghine al loro interno.

    • Rispondi

      Rob

      14 gennaio 2018

      Vale assolutamente la pena vedere anche Zaandam, non ti deluderà!

  3. Rispondi

    drinkfromlife Sara Chandana

    6 gennaio 2018

    Fantastico! E che sole! Mi avevano parlato dell’Olanda come un luogo molto grigio. Non avevo mai sentito parlare di Zaandam, da ricordare!

    • Rispondi

      Rob

      9 gennaio 2018

      Ne vale assolutamente la pena. Personalmente mi sono veramente innamorato di quei paesaggi. Anche io mi aspettavo il tutto un po’ più cupo e grigio, invece è stato davvero qualcosa di magnifico. Non posso non consigliare a chiunque di farci un salto, ne varrà sicuramente la pena.

  4. Rispondi

    Travel Misadventures

    12 gennaio 2018

    Che spettacolo! Devo ammettere che so poco dell’Olanda, ma sembrano dei posti da fiaba. Bellissime anche le foto 🙂

    • Rispondi

      Rob

      14 gennaio 2018

      Prima di partire ero dubbioso, non mi aspettavo di vivere una favola. E invece abbiamo incontrato davvero dei posti incantati e meravigliosi.

  5. Rispondi

    Konsuelo J. Gennari

    12 gennaio 2018

    Zaanse Schans è il mio paesino preferito, lo adoro

    • Rispondi

      Rob

      14 gennaio 2018

      Io me ne sono innamorato, è veramente bellissimo!

  6. Rispondi

    maria millarte

    13 gennaio 2018

    Quel palazzo colorato è bellissimo. Sono stata anche io ad Amsterdam e dintorni e ti do pienamente ragione nel valutare positivamente i dintorni. Grazie per questo post che mi ha fatto conoscere queste due amene località.

LEAVE A COMMENT