Sei un vero viaggiatore se... - ItaloBackpackers
sei un viaggiatore se
TRAVEL BLOG

Sei un vero viaggiatore se…

on
30 giugno 2016

Tu ti senti un vero viaggiatore, uno che ama l’avventura ed esce fuori dagli schemi. In tanti non capiscono il valore del viaggio e la differenza tra essere un turista ed essere viaggiatore. Nessuno è migliore dell’altro ma sono semplicemente due facce della medaglia, due modi diversi di vivere la vita e di vedere il mondo che ci circonda.

“I want to travel by night
across the steps and over seas.
I want to understand the cost
of everything that’s lost.
I want to pronounce all their names correctly. 

World citizen
World citizen.

I won’t be disappointed
I won’t be”                            cit. World Citizen – David Sylvian

Sei un vero viaggiatore se…

  • Hai sempre la valigia (o lo zaino) sotto il letto pronta ad essere riempita in un lampo appena si presenta l’occasione di partire. Hai sempre qualcosa dentro e non riesci a svuotarla del tutto perché così sarà più semplice non dimenticare nulla.
  • Programmi sempre nuovi viaggi anche se non hai un soldo. Girovaghi tra i siti di viaggi per vedere che voli potresti prendere dalla città in cui ti trovi. Organizzi voli, hotel e cose da vedere in modo tale che quando prenoterai, in un futuro, saprai come muoverti.
  • Quando sei in viaggio e sei seduto in un bar per una pausa, la prima cosa che fai è prendere in mano il tuo diario di viaggio e annotare tutte le cose strampalate che hai visto e le storie che hai ascoltato.
  • Non hai paura di chiedere informazioni se non sai dove andare. Quando ti trovi in un nuovo paese e non trovi la via, rivolgerti alle persone del luogo ti sembra la cosa più naturale da fare.
  • Quando ti trovi nel bel mezzo di un acquazzone, continui a camminare mentre tutta la città corre. Ti fermi e ammiri le luci della città che riflettono sulle pozzanghere d’acqua nel pavimento.
  • Non hai paura di perderti. Un cambio di rotta ti fa salire l’adrenalina e può essere una nuova occasione per scoprire posti nascosti.
  • Ti senti un World Citizen e hai difficoltà ad identificarti con un unico luogo. Hai voglia di scoprire nuove culture e ascoltare nuove storie di vita.

  • Sei curioso, talmente tanto da voler viaggiare tutto il globo per scoprire come si vive, come si cucina, come si lavora e cosa cambia tra la tua cultura e la loro. Vuoi vedere musei, edifici storici, case e cose che hai sempre visto solo sui libri.
  • Ami i luoghi di interesse artistico culturale ma nella giornata ti riservi sempre del tempo per vagare nelle stradine per scoprire street art, persone che lavorano, donne che cucinano, bambini che vanno a scuola e tutto ciò che rappresenta la vita quotidiana in quel luogo.
  • Non puoi visitare una città senza provarne i prodotti tipici. Tutti i piatti più strani hanno per te un fascino nascosto. Vuoi assolutamente sapere sapori, ricette, riti e usanze legate al mangiare di quella città.

Ora hai scoperto se sei un vero viaggiatore? Se questi punti ti suonano familiari allora significa che hai il viaggio nelle vene. Viaggerai, con la mente, con i piedi e con il cuore. Il mondo non ha avrà segreti per te e nel futuro troverai tante persone lungo il cammino. Magari leggendo queste parole avrai pensato ad un amico e avrai scoperto che anche lui è un vero viaggiatore. Non vi resta che fare le valigie.

Pronti? Si parte!

TAG
RELATED POSTS
3 Comments
  1. Rispondi

    Sandra Sa Chiappa

    12 gennaio 2018

    eccomi!! io sono tutto quello e anche molto peggio… questa cosa dei viaggi mi sta sfuggendo di mano!! Inoltre bello il vostro blog, complimenti!!

  2. Rispondi

    Rocio

    18 febbraio 2018

    Eccovi!! Come ti ho risposto nel commento sul mio blog, sono contenta che in questo gruppone vi siano anche delle coppie!! principalmente gestisco io la parte blog, però parlo sempre per due e i viaggi li facciamo appunto in due 🙂 Ad ogni modo si siamo fan dei sogni e crediamo di essere solo all’inizio del percorso. Ti seguo!

  3. Rispondi

    Esther

    30 settembre 2018

    ragazzi credo che ciascuno debba considerare il viaggio a modo suo. Queste differenze vengono fatte oggi per descrivere una parte della popolazione che non viaggia per puro piacere ma per emulazione e diciamolo essere viaggiatore e non turista è più figo.
    Io viaggio da tempi immemori, e l’unica differenza rispetto al passato è che l’aereo costa di meno, quindi parto molto più spesso anche se poi bisogna fare i conti sui costi degli alloggi !!!

LEAVE A COMMENT